Pensieri potenti

(0 votes)
Sunday, 03 July 2016
Written by 

Nelle giornate più buie, nel pieno di una tempesta emozionale, quando lo scoraggiamento è ai massimi livelli, quando la delusione mi lascia senza parole, quando l’umore è a terra, quando non c’è uno sprazzo di pensieri gioiosi, quando la paura mi attanaglia, quando la tristezza mi assale, quando l’entusiasmo si spegne e la speranza si fa debole, c’è una cosa potente capace di cambiare repentinamente i sentimenti del mio cuore e sciacquare il caos dei miei pensieri.

Funziona sempre immancabilmente e funziona sempre istantaneamente.

 

Basta che io guardi un tramonto e, senza ricorrere a discorsi di autosuggestione, le mie emozioni si impennano vorticosamente verso l’alto e un’energia che dissipa ogni nebbia mi invade.

La speranza è la prima a riprendersi.

Poi segue puntualmente una ventata di gioia e per finire un irrefrenabile desiderio di essere catapultata in cielo, da una mega-fionda, dritta tra le braccia di Dio.

Guardo i potenti fasci di luce diramarsi da dietro una nuvola nel vasto azzurro e mi sento come teletrasportata in paradiso.

Un senso di gloria, di pace e di felicità mi pervade.

Presto la percezione del mondo intorno a me cambia e ogni cruccio diventa piccolo e sopportabile al pensiero del destino di eterna e completa gioia che mi aspetta proprio dietro l’angolo.

La forza di continuare nelle mie lotte si rianima.

La determinazione ad essere fedele alla mia missione di vita si rinsalda, mentre con un sospiro dico:

“Papà la prossima casa mi piacerebbe tanto con un tetto in cristallo!

Quanto sarebbe bello ogni sera perdermi nei colori di un cielo diverso da quello del giorno precedente e far sì che la gloria del creato ricordi continuamente a me stessa chi sono e dove sto andando!”.

Ammirare un tramonto mi illumina il viso, rilassa tutti i miei muscoli e sprigiona in me tantissimi ormoni buoni.

Questo grazie a pensieri potenti capaci di darmi energia e di infondermi coraggio che si innescano in me davanti a certi scenari.

 

Esistono, infatti, fondamentalmente due categorie di pensieri:

quelli potenti e quelli tossici.

I primi ti danno energia, ti fanno venir voglia di correre, ti spingono generosamente verso il prossimo, ti fanno fare scelte coraggiose e ti danno la grinta per superare gli ostacoli.

I secondi, invece,  ti tolgono le forze, ti fiaccano le gambe, ti fanno chiudere in te stesso, ti inducono a rinunciare, ti spingono a retrocedere e uccidono in te la speranza di potercela fare.

Quando le nostre giornate sono accompagnate da buoni pensieri energizzanti, i risultati di tanto stimolo in noi non possono tardare.

Ma se per caso la nostra mente è attraversata spesso da pensieri tossici, sarà impossibile non asservirsi ad essi e non mangiarne i frutti amari.

Raramente facciamo un inventario dei nostri pensieri ricorrenti eppure ciò che siamo e ciò che facciamo deriva da ciò che pensiamo.

Quali sono i tuoi pensieri potenti?

Puoi contare sul supporto e il sostegno che ti viene dal ricorrere frequentemente durante il giorno a pensieri buoni e incoraggianti?

Avverti nei tuoi momenti critici l’ausilio e il vantaggio di poter ricorrere a pensieri che ti danno forza?

Non parlo naturalmente di filosofie illusorie e suggestioni.

Nutrirsi di favole ci può far dimenticare per attimo le nostre realtà e darci un po’ di sollievo, ma solo per lasciare posto a maggiore sconforto e più frustrazione.

Con l’espressione pensieri potenti mi riferisco a focalizzare la nostra attenzione su ciò è che prima di tutto vero (perché lo attesta Dio nella Bibbia) e poi è anche buono e positivo.

Il Signore vuole che il nostro cuore sia colmo di pensieri veritieri che infondono in noi, speranza, gioia e forza per lottare.  

 

Qualche giorno fa, dopo aver accarezzato troppo a lungo un pensiero piuttosto tossico, lo Spirito Santo mi ha ispirato a sostituirlo con una verità potente.

La sensazione che ho provato è stata come quella di indossare finalmente gli occhiali della giusta gradazione:

la percezione di ogni cosa intorno è cambiata drasticamente e con essa la mia predisposizione d’animo.

E’ davvero incredibile quello che può fare in noi e nel nostro mondo una verità buona che siamo disposti a credere risolutamente!

Le nostre scelte e  le nostre azioni non sono che un riflesso di ciò che crediamo con CONVINZIONE.

 

“Signore, ho iniziato a pregare ultimamente, voglio che nell’inventario dei miei pensieri ricorrenti i primi cinque siano rigorosamente di quelli buoni che tu approveresti!

Se una singola menzogna sostituita con una verità buona è capace di apportare tanto cambiamento, cosa accadrebbe se la mia attività mentale fosse un continuo intreccio di verità potenti?

Tu sai quali sono i ragionamenti falsi e nocivi che mi influenzano anche quando io non ne sono  pienamente consapevole.

Ti prego dammi cinque pensieri veri e potenti che mi accompagnino nelle mie giornate, nutrano i miei ragionamenti, guidino i miei passi,  influenzino le mie scelte, ispirino le mie azioni e condiscano le mie parole.

Allora avrò di certo nella mia vita un raccolto buono che ti onorerà!”

 

Davide il salmista può davvero insegnarci molto con i suoi scritti.

Sebbene non negava mai a se stesso il diritto di piangere il suo dolore e di dare voce alla sua frustrazione,  sapeva sempre attingere forza da pensieri potenti e appoggiarsi pienamente su verità incoraggianti.

Nelle sue angosce ricordava a se stesso chi era il suo Dio e ciò che avrebbe fatto di buono per lui!

   

Pensando al suo futuro diceva:

Per certo beni e benignità mi accompagneranno tutti i giorni della mia vita; e io abiterò nella casa dell'Eterno per lunghi giorni. (Salmo 23:6)

 

Quando sbagliava o peccava si rassicurava dicendo:

Come è lontano l'oriente dall'occidente, così ha egli allontanato da noi le nostre colpe. Come un padre è pietoso verso i suoi figli, così è pietoso il SIGNORE verso quelli che lo temono. (Salmo 103:12,13)

 

Davanti a ostacoli ardui e sfide difficili dichiarava:

Con te posso assalire una schiera e con il mio DIO posso saltare sopra un muro. (Salmo 18:29)

 

A torti subiti e aspettative infrante rispondeva:

Riponi la tua sorte nel SIGNORE;

confida in lui, ed egli agirà. (Salmo 37:5)

 

Nelle dinamiche relazionali si riprometteva:

Non mi proporrò nessuna cosa malvagia;

detesto il comportamento dei perversi; non mi lascerò contagiare.

Avrò gli occhi sui fedeli del paese per tenerli vicini a me… (Salmo 101:3,6)

 

Se anche tu desideri un’esistenza fruttuosa che onori Dio, puoi verificare per iscritto, insieme a me, quanto sia sano e buono ciò che elabori ripetutamente a livello mentale. 

Chiedi a Dio di mostrarti i tuoi cinque pensieri ricorrenti e poi annotali su un foglio:

- Il tuo primo pensiero quando mediti sul tuo futuro prossimo o lontano;

- il tuo primo pensiero quando sei davanti a un ostacolo o una sfida difficile;

- il tuo primo pensiero quando sbagli o fallisci;

- Il tuo primo pensiero quando subisci un torto o incontri un imprevisto;

- il tuo primo pensiero quando ti confronti con il tuo prossimo.

 

Se il tuo inventario dei pensieri non dovesse essere denso di speranza e fondato sulle promesse di Dio, chiedi aiuto al Signore.

Porta a Lui singolarmente ogni pensiero tossico e aspettati di ricevere da Lui per ognuno una verità potente in sostituzione.

Riscrivi su carta il tuo nuovo elenco di pensieri potenti ispirato dallo Spirito Santo e fondato sulle verità bibliche.

Ricorda di rileggerlo spesso come un nutrimento per il tuo cuore che è capace di guarirti e renderti libero!

 

La nostra vita è il risultato dei pensieri che stanno guidando le nostre azioni.

Accertiamoci che stiamo  pensando le cose giuste che la Bibbia ci conferma come vere e che Dio approverebbe!  



Tutti siamo creature di Dio ma non tutti siamo suoi figli.
Vuoi appartenere per sempre al Papà più affettuoso, premuroso e forte che esista?
Dio vuole darti il suo cognome e prendersi cura di te!
Se non lo hai mai fatto confessa il tuo bisogno di aiuto,
deponi ai suoi piedi il peso delle tue colpe
e invitalo a rivelarsi a te ed essere parte della tua vita.
Non fare l'errore di dire che sei una brava persona.
Sii umile e ricevi gratis l'accesso all'immenso amore di Dio
che ti è stato acquistato con il sacrificio di Gesù.
 
<< Caro Dio, perdona ogni mio peccato.
Non voglio più sentirmi smarrito.
Desidero appartenerti.
Afferra la mia mano, guida i miei passi,
riempi il mio cuore con il tuo amore
e stringimi teneramente tra le tue braccia. >>

 
share this item
facebook googleplus linkedin rss twitter youtube
item hits
Read 2681 times
Last modified on
Sunday, 03 July 2016 19:30