Per non perdersi

Domenica, 30 Aprile 2017 17:03

Vi siete mai chiesti come faccia Dio ad osservarci ogni giorno gestire maldestramente le nostre vite eppure reprimere l’istinto di interferire con la nostra libertà decisionale?

Io me lo chiedo spesso.

So già che al suo posto non resisterei alla tentazione di ibernare momentaneamente il mondo per mettere tutte le pedine umane sui sentieri giusti e felici.

Ma Dio non fa così:

Lui ci ha voluto creature libere e non si permette di privarci di tale libertà.

La vita che ci ha data è un dono e con essa possiamo farne ciò che vogliamo, anche un gran pasticcio!

 

Published in Dany Blog

L'amore va annaffiato

Domenica, 29 Gennaio 2017 17:33

Trovo che sia triste un’abitazione senza un tocco di natura e qualche spruzzata di verde qua e là.

Eppure nel mio appartamento al momento non c’è neanche una timida piantina grassa a portare un po’ di vitalità tra tanti oggetti freddi e inanimati.

Il motivo di questa mia contraddizione è che, per quanto belle e gradevoli, le piante richiedono troppe attenzioni.

Le poche che hanno avuto la sfortuna di passare per casa mia si sono sentite presto dimenticate.

Non ho, infatti, un criterio per annaffiarle.

Il più delle volte aspetto che siano le foglie appese e i fiori ricurvi a supplicarmi per un po’ d’acqua.

Diciamo che il benessere del verde non è in cima alla lista delle mie priorità!

 

Ciò che rende speciale una pianta, facendola preferibile ad un soprammobile in cristallo, è il suo essere viva.

Camminare, cioè, nella costante tensione tra la possibilità di diventare forte e crescere o il pericolo di soffrire e poi morire.

Ognuna di essa ha in sé un potenziale e un imprevedibile futuro.

Non si può mettere sulla mensola un vaso con fiori e germogli come si fa con un portafoto in argento e poi dimenticarsene.

Fare posto al verde in casa significa assumersi un impegno.

Se si vuole esserne circondati, bisogna averne cura con amore, dedizione e tanta costanza.

Io sicuramente non ho il pollice verde!

Prego, però, che la mia vita sia circondata sempre dalla vitalità e dalla bellezza che viene da buone relazioni.

Published in Dany Blog

Sarò il tuo sgabello!

Domenica, 27 Novembre 2016 20:01

Riavvolgendo il nastro delle mie memorie fino al tempo in cui ero quanto un soldo di cacio, riesco ancora a rivivere al vivo quanto fosse scomodo lavarsi le mani.

Alzandomi sulla punta dei piedi, toccavo faticosamente la manopola del rubinetto e, senza riuscire ad afferrarla, la facevo ruotare sfiorandola con i polpastrelli.

Avvicinavo al palmo della mano la tavoletta del sapone con il dito medio e aggangiavo la presa.

Qualche secondo in equilibrio sulle punte e poi riatterravo giù, sempre con le braccine tese e appoggiate ai bordi freddi del lavabo.

Pur perdendo la visuale delle mani insaponate, continuavo a sfregarle energicamente con la fiducia di fare bene, mentre l’acqua mi colava giù fin oltre il gomito, bagnandomi il golfino.

Quando era il momento del risciacquo mi impennavo di nuovo sulla punta dei piedini e sbirciavo in quella conca bianca per vedere la schiuma vaporosa e profumata scomparire via.  

Con le mani gocciolanti mi avvicinavo al portasciugamani e afferravo un lembo di tessuto facendo scivolare giù il telo.

“Lavate le maniiii?”

gridava qualcuno dalla cucina.

“Sìììì!”

rispondevo fiera come se avessi scalato una montagna e fossi scesa a valle con una coccarda al petto.

Muovevo i miei passi sulla pozza d’acqua che si era formata e con i calzini fradici correvo a tavola!

Published in Dany Blog

Rinunciare al buono per afferrare il meglio

Domenica, 23 Ottobre 2016 16:24

I piatti sporchi della colazione, i capelli arruffati del risveglio, carte di gelato sul tavolino di fianco al divano, pantofole disseminate ovunque, la cesta dei panni pronta ad esplodere, il telefono colmo di messaggi a cui rispondere e l’orologio che segnava con fare solenne e un’espressione accigliata le otto in punto.

Tutto sembrava dirmi una sola cosa:

Corri!

E’ tempo che ti muovi!

Sei un disastro di donna, di mamma e di moglie se non recuperi il controllo e non riporti uno stato di ordine entro un tempo ragionevole!

Mentre il mio cuore cercava di esprimere il proprio  bisogno di rigenerarsi stando solo con Dio e di connettersi con l’alto in tutta calma, occhi invisibili da ogni direzione parevano lanciarmi sguardi di biasimo e disapprovazione.

Divisa tra desideri buoni ed un pesante senso del dovere, non riuscivo a scegliere dove investire prima il mio tempo e quale voce ascoltare.

Published in Dany Blog

Vivere sazia

Sabato, 01 Ottobre 2016 06:16

Io e i miei ragazzi percorrevamo in macchina una lunga strada di montagna, contornata da un’infinità di alberi imponenti.

Davanti a noi c’erano oltre trenta minuti di curve, tutte in salita.

Era proprio il contesto ideale e l’opportunità migliore per affrontare discorsi personali e scavare nei problemi dei miei figli.

Quanta gioia provo ogni volta che riescono ad aprirsi e ad esprimere le preoccupazioni che hanno dentro!

Quello per noi è il momento dell’ascolto e del sostegno, ma anche della preghiera.

E’ così, infatti, che si conclude in bellezza ogni nostra consulenza madre-figlio.

Si tirano fuori i problemi, si cerca di dare conforto, ma poi si va da Dio per le soluzioni.

Con la certezza di rivolgermi a un Papà buono che mi ascolta sempre, iniziai a formulare una preghiera e a deporre ai suoi piedi ogni mio peso di mamma.

Published in Dany Blog

Scelte, bivi e decisioni

Domenica, 10 Luglio 2016 16:33


Mi fa veramente paura questa cosa Papà!”

ragionavo con Dio

“Lo so, sarebbe davvero lodevole, proprio qualcosa di cui andare fieri!

Bella come diffondere una fragranza dolce che parla a tutti di te!

Mi piacerebbe tanto, ma non posso.

Certo, se ne fossi capace ci metterei tutto il mio impegno e la forza che possiedo, ma io non so farlo.

Non che non ci abbiamo provato…!

Tu sai quante volte ho fallito nel tentarci!

La mia ingenuità, le mie buone intenzioni e le mie pie aspirazioni mi hanno spinto solo verso dolori inutili e fatiche vane.

Tu conosci tutti i miei storici tonfi e ogni mia epica figuraccia!

Per me è il tempo delle bravate è chiuso!

Se non sento la tua voce forte e chiara che mi dice “Vai tranquilla”, non mi avventuro.”

Published in Dany Blog

Una botte di ferro

Domenica, 12 Giugno 2016 17:39

Se dovessi autodefinirmi, credo che userei l’espressione “eterno cucciolo di Koala”.

Più passano gli anni più scopro in me un atteggiamento mammone, estremamente dipendente da Dio che evoca l’immagine di quei graziosi animaletti.

Avvinghiati alla schiena della madre, non mollano la presa anche quando è in procinto di arrampicarsi su un maestoso albero di eucalipto.

Le loro braccine tenacemente avvolte attorno alla loro salvezza, dichiarano al mondo la propria filosofia di vita:

inconcepibile pensare di allontanarsi dalla fonte di  tanto calore, nutrimento e protezione!

 

Come mai prima nella mia vita, mi ritrovo a rifugiarmi continuamente nella mia botte di ferro.

Invoco il suo amore di padre  e so che sono al sicuro.

Per ogni problema, per ogni situazione fuori controllo, per ogni incognita del futuro, per ogni dolore che affligge, per ogni timore paralizzante, per ogni incapacità e per ogni debolezza invoco il suo intervento e trovo riposo pensando all’amore folle che Lui ha per me.

Published in Dany Blog

Libero accesso alla tenerezza di Dio

Sabato, 14 Maggio 2016 10:34

Poiché se il nostro cuore ci condanna, Dio è più grande del nostro cuore e conosce ogni cosa.

Carissimi, se il nostro cuore non ci condanna, abbiamo fiducia davanti a Dio e qualunque cosa chiediamo la riceviamo da lui, perché osserviamo i suoi comandamenti e facciamo ciò che gli è gradito.

(1 Giovanni 3:20-22)

 

Chi ha dei figli mi può capire.

Come è possibile resistere al tuo bambino quando ti chiede qualcosa con occhi languidi e una vocina dolce che sussurra:

“Per favore”?

Quando ti fa una richiesta buona e lecita senza sbattere i pugni e senza pretese arroganti, ma solo facendo appello alla tua parte tenera e confidando nel tuo cuore generoso?

Come reagire davanti al tuo piccino quando ti confessa le sue paure e ti supplica di proteggerlo da ciò che teme e di difenderlo da ciò che lo minaccia?

Come comportarsi davanti agli occhi limpidi di tuo figlio sinceramente pentito della sua marachella?

Come rispondere alle sue mani tese in cerca di un abbraccio?

Come controbattere a un giovane allievo che confessa di non aver capito bene, di non sapere abbastanza e di aver bisogno di aiuto?

Come ci si pone nei confronti di un monello reo confesso e pronto a farsi guidare sulla buona strada?

Come intervenire davanti a un vaso rotto e tuo figlio mortificato in lacrime?

Published in Dany Blog

Il mio Papà sa tutte le risposte

Domenica, 13 Dicembre 2015 20:45

   Il mio tempo di meditazione era finito.

Oltre a tanto ristoro ne uscivo con delle chiare risposte.

Dire che Dio mi ha parlato e mi ha mostrato con chiarezza cosa fare, mi riempie sempre di gioia.

Mi sento profondamente amata tutte le volte che quella voce dolce e gentile mi echeggia nel cuore!

Com’è bello fare silenzio dentro di me per aspettare che Lui parli e poi essere piacevolmente raggiunta dalla sua luce che illumina il mio dubbio e dissipa ogni nebbia.

Published in Dany Blog